Casamassima: Salvini, la Montanaro e Giuseppe Nitti.

0
1

Domenica di sole quella che accompagna la Maria Montanaro, assessora della giunta Giuseppe Nitti a Casamassima, alla ricerca delle firme a sostegno di Matteo Salvini che rischia il processo per sequestro di persona sul caso dei migranti trattenuti sulla nave militare Diciotti.

E così il capitano che, smargiassamente dichiarava di non temere la Magistratura e che anzi pretendeva di essere processato, si scopre essere un qualsiasi caporale di giornata che, timoroso della galera e forse dell’unica divisa, quella a strisce bianca e nera dei carcerati, che non ha ancora avuto modo di sfoggiare, chiama a raccolta i suoi per controfirmare un appello di “clemenza”.

Ma non è il solo ed ennesimo caso che investe politicamente la giunta Nitti del paesello.

Anche l’avv. Davide Bellomo che fu il primo a congratularsi con Giuseppe Nitti per l’elezione a sindaco di Casamassima, (vedi foto), rinuncia alla candidatura come primo cittadino a Bari, ed invece di appoggiare il candidato Filippo Melchiorre, individuato da Raffaele Fitto e Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia, sceglie di sostenere il candidato della Lega Nord, Fabio Romito.

 

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui