Formalizzate ieri sera le nomine del direttivo della Pro Loco di Casamassima. Chiamarle elezioni mi sembra troppo.

0
2

All’indomani delle dimissioni di tre membri del direttivo Pro Loco di Casamassima, Gerardo Spinelli, Luisa Valenzano e Vito Tanzella si è provveduto a rinnovare le cariche sociali.

Alla presenza della Vice Presidente Domenica Acito, che ieri sera ha formalizzato anch’essa le proprie dimissioni e a quella dell’ormai ex Presidente Francesco Villari, si è proceduto ad eleggere (?) i nuovi membri. I candidati erano tre e sono rimasti tre. Da tempo si sapeva che gli unici disposti ad assumere la carica, Antonio Pastore, Lucia Creatura e Cosimo Morgese si sarebbero presentati come candidati unici e possibili.

Il direttivo quindi, da 5 passa a 3 per mancanza di candidature.

A questo punto ci chiediamo per quale motivo si sia scelto di procedere con le elezioni, che non hanno avuto nessuna valenza visto l’esito scontato, e non si sia scelto, meno ipocritamente, con la nomina diretta per mancanza di candidati.

Con un numero di iscritti Pro Loco pari a 60 e con solo una ventina di votanti che rappresentavano un numero imprecisato ma esorbitante di deleghe, più che a libere elezioni ci è sembrato di assistere ad una pantomima dove i votanti sceglievano e votavano sapendo a priori l’esito del voto sapendo già chi avrebbe vinto. Ed infatti su 3 candidati, vincevano a man bassa, indovinate chi?

I tre candidati: Antonio Pastore, Lucia Creatura e Cosimo Morgese.

Al loro interno, i tre del direttivo, dovranno scegliere il nuovo Presidente, che i più informati escludono possa essere Cosimo Morgese.
La lotta sarà a due fra la “nuova” Lucia Creatura e l’ormai “veterano” Antonio Pastore. Chi la spunterà?

Auguri, Pro Loco.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui