Le infiltrazioni nella Collodi e nella Dante Alighieri arrivano in consiglio.

0
4

Le interpellanze e le interrogazioni sono gli strumenti attraverso i quali un consigliere comunale, per espletare con onore il proprio mandato, mette in atto per chiedere specificatamente la condotta e / o per sollecitare informazioni circa una data questione.

E ‘inutile dire che alle domande poste dai consiglieri comunali dovrebbero essere dati quasi una risposta immediata al fine di non trascinare le problematiche riscontrate per lungo tempo e considerato che molte volte gli interrogativi posti dai consiglieri sono gli interrogativi che pongono i cittadini attraverso i loro rappresentanti nell’assise comunale bisognerebbe che ci fosse la massima trasparenza.

Visto che ci eravamo già interessati ampiamente sulle infiltrazioni alla scuola Collodi e visto anche i consiglieri Andrea Palmieri ed Agostino Mirizio presentavano interpellanza sullo stesso argomento, dopo aver ascoltato il consiglio del 25 gennaio scorso, abbiamo interpellato il capogruppo del PD Palmieri.

Il consigliere ci fa sapere che il 6 gennaio scorso scriveva all’assessore Annamaria Latrofa :

Sentite le sue dichiarazioni durante il Consiglio comunale del 27 novembre 2020 in cui sosteneva che bisognava procedere all’impermeabilizzazione del solaio della Scuola dell’Infanzia Collodi “non oggetto di intervento dell’ultimo ampliamento”;
Vista la determina n. 455 del 29/12/2020 avente per oggetto l’affidamento alla EdilSistem srl dei lavori di impermeabilizzazione della copertura della parte vecchia – corpo C – della copertura dell’edificio scolastico Scuola dell’Infanzia C. Collodi, per un importo pari a € 19.520 iva compresa;
Considerato che con la Determina n. 373 del 14/10/2019 avente per oggetto la ristrutturazione ed ampliamento della Scuola dell’Infanzia Collodi – Liquidazione Stato Avanzamento Lavori n. 6 – in cui veniva riconosciuto alla EdilSistem srl (Libretto delle misure n. 7 controfirmato dal responsabile del procedimento arch. F. Palazzo), la fornitura e posa in opera di protezione delle stratificazioni o manti impermeabili… una perfetta regola d’arte del Blocco C lastrico solare per mq 475;
Alla luce delle sue dichiarazioni in consiglio comunale e vista la determinazione di affidamento su menzionata del 29/12/2020, si chiede di sapere le ragioni che hanno determinato il nuovo intervento di affidamento sul corpo C della scuola dell’infanzia Collodi.

Interpellanza che riproponeva, vista la mancata risposta, anche nel consiglio del 25 gennaio.

Il consigliere Palmieri, certificava, con questa interrogazione che quanto da noi già rilevato il 30 dicembre scorso ( clicca qui per leggere ) aveva un fondamento.

Ci saremmo aspettati una risposta esaustiva e convincente, ma niente di tutto questo. Nonostante il sindaco Nitti più volte intervenuto dando risposte su svariati argomenti che interessavano le competenze specifiche degli assessori, questa volta ed in alcune interpellanze che apparivano non certo “facili” si “trincerava” dietro l’assenza dell’assessore competente al ramo per “eludere “Le risposte che sono state non compiute.

Nel rammentare al sindaco che certamente non sono le voragine sul tetto che provocano le infiltrazioni e che una striscetta di umidità di 30 o 40 cm” è più che sufficiente, peraltro su una scuola dove i lavori di risanamento sono terminati da qualche mese, quando intende la sua amministrazione, rispondere ai quesiti?

Dall’intero dibattito in aula sull’interpellanza, apprendiamo inoltre, come potrai ascoltare, che il sindaco ripete che quei lavori, nonostante la contabilità dica il contrario , non erano previsti e, cosa più preoccupante, sapendo che bisognava intervenire si è deciso -non si capisce il perché- di farlo dopo che le attività scolastiche erano regolarmente iniziate.

Se si sapeva che bisognava intervenire perché non lo si è fatto a tempo debito?

Ma non solo questa interrogazione non ha trovato ancora risposta.

Il consigliere Palmieri ci dice anche che il 5 gennaio scorso ha protocollato un’altra interrogazione all’assessora Latrofa su infiltrazioni alla Scuola Media Dante Alighieri sede centrale.

Giunge notizia dai genitori degli studenti della Scuola Media Dante Alighieri – sede centrale via Leopardi – che all’interno di più aule siano presenti sulle pareti macchie di muffa e cospicue infiltrazioni di acqua provenienti dal soffitto.
Si chiede di sapere con la massima urgenza quali le determinazioni assunte dal suo ufficio per la risoluzione della problematica riscontrata al fine di assicurare la completa sicurezza ed agibilità delle stesse.
Resto In attesa di sollecito riscontro”.

Vi proponiamo l’interpellanza presentata in consiglio e la risposta parziale del sindaco.

Sembra che una moltitudine di interpellane/interrogazioni giacciano sui tavoli degli assessori e dei funzionari del comune di Casamassima senza che queste abbiano riscontri.

Addirittura apprendiamo che una interrogazione addirittura inoltrata come commissione speciale covid sia in attesa da mesi di essere conclusa.

Che le risposte siano così difficili da rendere le domande non gradite?

(In copertina il solaio della Collodi – corpo C – interessato dai lavori)

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui